BANDO ETTA E PAOLO LIMITI
2019

REGOLAMENTO PREMIO ETTA E PAOLO LIMITI
5° CONCORSO INTENAZIONALE PER GIOVANI CANTANTI LIRICI


Scarica il bando e la scheda d’iscrizione

 


Bando di concorso e regolamento

21 – 27 Ottobre 2019 – Teatro Dal Verme – Milano (Italia)


Direttore Artistico
Sabino Lenoci – Direttore rivista “L’Opera”

Comitato Organizzatore
Daria Pesce (Presidente Associazione Etta e Paolo Limiti onlus)
Carlo Cinque (Vicepresidente Associazione Etta e Paolo Limiti onlus)

Commissione Giudicatrice
Presidente Sabino Lenoci – Direttore rivista “L’Opera”

 

Giuria

Toni Gradsack
Responsabile Compagnie di canto Teatro alla Scala di Milano

Paolo Gavazzeni
Direttore Artistico Sky Classica

Claudio Orazi
Sovrintendente Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova

Dominique Meyer
Sovrintendente Staatsoper di Vienna

Nicoletta Mantovani
Presidente Fondazione Luciano Pavarotti di Modena

*La Commissione potrà subire variazioni.


Comitato ospite per la Serata di Gala

Cecilia Gasdia
Sovrintendente e Direttore Artistico Fondazione Arena di Verona

Anna Maria Meo
Direttore Artistico Teatro Regio di Parma

Pierangelo Conte
Casting manager Maggio Musicale Fiorentino di Firenze

Chiara Cattaneo
Direttrice MDM Academy – Casting Consulting Stage Entertainment – Disney

Pianisti accompagnatori
Maestri Dragan Babic – Maria Silvana Pavan


L’ Associazione Etta e Paolo Limiti onlus nella sua attività di formazione e di promozione artistica rivolta ai giovani

Bandisce: Il “Premio Etta e Paolo Limiti” – Concorso Internazionale per giovani cantanti lirici

Il concorso è finalizzato alla scoperta e alla valorizzazione di giovani artisti lirici

REGOLAMENTO

Articolo 1

Il concorso per l’anno 2019 avrà luogo a Milano al Teatro Dal Verme.

È aperto a soprani, mezzosoprani/contralti, tenori, baritoni e bassi di qualsiasi nazionalità che alla data del 31 dicembre 2018 non abbiano superato l’età di 36 anni.

Il concorso inizierà il 21 ottobre e terminerà il 27 Otobre 2019.

Articolo 2

La domanda di iscrizione deve essere inviata al seguente indirizzo entro e non oltre il 19 Ottobre 2019:

info@premioettalimiti.com

Ogni candidato deve inviare l’accluso modulo d’iscrizione, compilato in ogni sua parte, unendo i seguenti documenti:

a. copia di un documento comprovante la data di nascita e la residenza

b. curriculum di studio e artistico

c. due fotografie recenti , una in primo piano e una a figura intera

d. indicazione dei brani da presentare

e. ricevuta tassa d’iscrizione di euro 70,00 da versare sul c/c intestato a:

Associazione Etta e Paolo Limiti onlus presso la BANCA Prossima Spa – Piazza Paolo Ferrari, 10 20121 Milano

con le seguenti indicazioni:

• Per i pagamenti in Italia: codice IBAN: IBAN IT 24 Z 03359 01600 1000 0013 3454

. Per i pagamenti all’estero: codice IBAN: IBAN IT 24 Z 03359 01600 1000 0013 3454 – SWIFT BIC: BCITITMX

La tassa d’iscrizione non sarà comunque restituita.

Il Comitato Organizzatore si riserva il diritto di non ammettere i candidati che inviassero la documentazione incompleta.

Coloro che sono impossibilitati ad effettuare il pagamento tramite c/c potranno saldare direttamente in teatro al momento della registrazione prima di accedere al Concorso.

Nella mail di invio della propria iscrizione specificare che si salderà in sede. Il mancato pagamento della tassa di iscrizione comporterà l’esclusione dal Concorso.

Articolo 3

Eventuali richieste particolari concernenti orari e/o giorni di preferenza per sostenere le audizioni devono essere comunicate all’Organizzazione tassativamente prima del momento della registrazione in Teatro. Richieste di cambi e/o spostamenti pervenute successivamente non verranno prese in considerazione.

L’organizzazione si riserva comunque il diritto di valutare le suddette richieste ed accettarle o meno, per garantire il corretto svolgimento del Concorso.

Eventuali disdette dovranno pervenire via mail all’Organizzazione prima della chiusura delle iscrizioni.

Articolo 4

La Segreteria del Concorso comunicherà via mail, a iscrizioni chiuse, l’ordine e gli orari di convocazione dei candidati.

Le fasi del Concorso si terranno presso il Teatro Dal Verme – Via San Giovanni sul Muro, 2 – Milano.

I maestri accompagnatori saranno a disposizione, in orari concordati con la Segreteria, per le prove.

Articolo 5

I concorrenti sono tenuti a presentare, a libera scelta, 6 arie del proprio repertorio operistico.

I brani prescelti dovranno essere nella lingua e tonalità originale, comprensivi di recitativi e cabalette, ove previsti.

Articolo 6

Il concorso si articola in quattro fasi:

ELIMINATORIA (22-23 ottobre) – per tutti coloro che sono in regola con le norme del regolamento. I concorrenti in questa fase dovranno eseguire due brani, entrambi a propria scelta, fra i sei presentati. La Giuria, a suo giudizio, potrà richiedere l’esecuzione anche di un solo brano.

SEMIFINALE (24 ottobre) – per i concorrenti che, a giudizio insindacabile della Giuria, abbiano riportato l’idoneità nella fase eliminatoria. Nella prova semifinale i concorrenti dovranno eseguire due brani, entrambi scelti dalla Giuria tra quelli presentati. La Giuria, a suo giudizio, potrà richiedere l’esecuzione anche di un solo brano.

PROVE (25 ottobre) – per i concorrenti che nella prova finale avranno ottenuto l’idoneità. Saranno eseguite le prove con l’orchestra per il Gala Finalissima.

PROVE (26 ottobre) – per i concorrenti che nella prova finale avranno ottenuto l’idoneità. Saranno eseguite le prove con i pianisti, alla presenza della Giuria, per il Gala Finalissima.

SERATA DI GALA – FINALISSIMA (27 ottobre) – La serata di Gala si svolgerà al Teatro Dal Verme, con l’Orchestra de I Pomeriggi Musicali diretti dal maestro Michele Spotti, alla presenza del pubblico e potrà avere la ripresa televisiva che sarà trasmessa da una Rete nazionale e/o internazionale. Durante la serata saranno proclamati i vincitori.

Articolo 7

L’esecuzione di qualsiasi brano deve essere fatta a memoria.

Ai concorrenti sarà messo a disposizione un maestro accompagnatore per le prove, in orari prestabiliti. Chi lo desidera potrà avvalersi di un proprio maestro accompagnatore.

Articolo 8

La Giuria deciderà al momento la modalità di comunicazione dei risultati. I risultati verranno poi resi noti sul sito www.premioettalimiti.com e sul sito www.centralpalc.com .

Il giudizio della Giuria sarà espresso, per le prove precedenti la finale, con semplice indicazione di idoneità e non idoneità. Il giudizio finale sarà espresso in punteggio aritmetico quale risultato dalla media dei voti formulati dai singoli giurati.

Al termine della Serata di Gala, la Giuria proclamerà i vincitori assoluti ai quali verrà assegnata la somma di:

1° Premio: Borsa di Studio di euro 10.000,00 lordi (diecimila)

2° premio: Borsa di Studio di euro 6.000,00 lordi (seimila)

3° premio: Borsa di Studio di euro 4.000,00 lordi (quattromila)

“Premio Luciano Pavarotti” assegnato al miglior tenore, da Nicoletta Mantovani della Fondazione Luciano Pavarotti di Modena

Premi Speciali

La commissione “Ospite”, presente alla finalissima del 27 ottobre potrà scegliere dei talenti da invitare nel proprio Teatro

Articolo 9

Tutte le decisioni della Giuria sono insindacabili.

Articolo 10

I vincitori e i finalisti riceveranno un diploma di partecipazione e saranno segnalati a mezzo stampa ai principali teatri italiani e stranieri.

Articolo 11

Le fasi del Concorso si svolgeranno al Teatro Dal Verme di Milano. I promotori del concorso si riservano il diritto di riprendere e registrare le varie fasi del concorso senza nulla dovere ai partecipanti. Si riservano inoltre il diritto di trasmettere su radio e TV italiane ed estere.

Articolo 12

Il Comitato organizzatore e il presidente della Giuria decidono insindacabilmente su ogni questione attinente lo svolgimento delle prove del concorso e la partecipazione dei concorrenti.

Articolo 13

Ogni concorrente, iscrivendosi al concorso, si impegna ad accettare tutte le norme contenute nel presente regolamento nonché le modalità delle prove ed il giudizio insindacabile della Giuria. In caso di contestazione sarà valido il regolamento in lingua italiana; per eventuali controversie sarà competente il foro di Milano.